Diagnosi e Trattamento dei Disturbi dell'Apprendimento Scolastico (DSA)

on .

In collaborazione con il Dott. Lo Presti Gianluca– Psicologo, Psicopatologo dell’Apprendimento

  • Iscritto all'Albo dell'Ordine Nazionale Psicologi della Regione Veneto n°7178
  • Componente del gruppo di lavoro dell'Ordine Psicologi Regione Sicilia "Disturbi Specifici di Apprendimento: Legge 170/10"
  • Coordinatore AIRIPA-Sicilia, Consigliere AIDAI-Sicilia
  • Esperto CTP nelle perizie legali
  • Docente di Neuropsicologia Forense e Disturbi del Comportamento

I DSA sono disturbi di natura neurobiologica, cioè costituiscono una caratteristica individuale del soggetto. Essi determinano difficoltà, a volte molto importanti, nell’acquisizione delle abilità scolastiche (lettura, scrittura, calcolo….) in soggetti normodotati. Generalmente, in relazione ai bambini o ragazzi che manifestano difficoltà nello studio, i genitori o gli insegnanti riportano le seguenti caratteristiche/comportamenti:

  • Lentezza complessiva (lettura, esecuzione di compiti e verifiche…)
  • Errori ortografici
  • Capacità di attenzione piuttosto breve/distraibilità
  • Affaticamento (tempi di lavoro ridotti rispetto alla media)
  • Chiede spesso di uscire dalla classe durante le lezioni
  • Memorizzazione difficoltosa di tabelline, sequenze numeriche, giorni della settimana, mesi…
  • Vocabolario non ricco
  • Motricità fine non perfetta (grafia illeggibile, difficoltà nell’allacciarsi le scarpe, prensione della penna non corretta)
  • Organizzazione spaziale imprecisa (sul foglio, orientamento interno e stradale, confusione tra destra e sinistra)
  • Organizzazione temporale imperfetta (impara a leggere l’orologio tardi, spesso non sa in quale mese si trova o la data del suo compleanno)
  • Spesso disturba i compagni, fa a botte o non parla e si chiude in se stesso.

In linea generale nella Letteratura Scientifica Internazionale troviamo:

  • Disturbo Specifico della Lettura (Dislessia Evolutiva)
  • Disturbi Specifici di Scrittura (Disortografia Evolutiva e Disgrafia)
  • Disturbo Specifico del Calcolo (Discalculia Evolutiva)
  • Difficoltà della Comprensione del testo
  • Difficoltà di Apprendimento Visuo-Spaziale
  • Disturbo Specifico del Linguaggio (DSL)
  • Difficoltà nella Soluzione dei Problemi Aritmetici
  • Disturbo di Attenzione e di Iperattività (ADHD)

Gli studi scientifici dimostrano come i soggetti che seguono un trattamento specifico migliorano notevolmente (di circa 2/3 deviazioni standard) rispetto ai controlli; inoltre circa il +70% dei soggetti migliora di più rispetto a chi non fa un trattamento specifico. Ciò significa che una diagnosi precoce ed un trattamento efficace possono offrire al bambino lo strumento attraverso cui potenziare e migliorare le proprie abilità, sostenendolo anche dal punto di vista emotivo - relazionale. Riuscire a ottenere risultati positivi e sviluppare efficaci strategie di compensazione, infatti, migliora indubbiamente anche il proprio senso di autoefficacia e di autostima. Dal punto di vista legislativo, con la Legge n°170 del 2010, “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”, si è finalmente ottenuto il riconoscimento istituzionale della problematica, evidenziando la necessità per le persone con DSA, di:

  • garantire il diritto all'istruzione;
  • favorire il successo scolastico, anche attraverso misure didattiche di supporto, garantire una formazione adeguata e promuovere lo sviluppo delle potenzialità;
  • ridurre i disagi relazionali ed emozionali;
  • adottare forme di verifica e di valutazione adeguate alle necessità formative degli studenti;
  • preparare gli insegnanti e sensibilizzare i genitori nei confronti delle problematiche legate ai DSA;
  • favorire la diagnosi precoce e percorsi didattici riabilitativi;
  • incrementare la comunicazione e la collaborazione tra famiglia, scuola e servizi sanitari durante il percorso di istruzione e di formazione.

I bambini ed i ragazzi che ottengono una certificazione della problematica, potranno così usufruire di tutti gli strumenti dispensativi e compensativi previsti.

Per maggiori info: Tel. 0941.901208 E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Link utili: http://www.neuropsicologia.nelsito.it

http://www.airipa.it