Architettura di una Rete Sociale Nazionale

on .

L’esperienza accumulata in tanti anni, l’analisi dei risultati raggiunti, i rapporti di collaborazione istaurati con altri Enti dell’associazionismo Nazionale e Internazionale, Università, Enti Locali, etc.., ci ha portato all’elaborazione del progetto: “ARCHITETTURA DI UNA RETE SOCIALE NAZIONALE, che mira a fornire, attraverso l’affiliazione all’Associazione Nazionale “Il Dado Magico” A.S.D., strumenti e competenze, per la realizzazione di interventi sia pubblici che privati, per la gestione di strutture socio-sanitarie, igienico-sanitari, ricreative, ricettive (turismo sociale) per minori di età e loro famiglie, persone diversamente abili, immigrati; operando dunque tanto nell’ambito della prevenzione, quanto nei confronti di tutti coloro che versano in condizioni temporanee o permanenti di svantaggio o di difficoltà in merito a ragioni fisiche, psichiche, economiche, sociali. Il progetto nasce dalla convinzione che operare nel sociale e nei suo diversi ambiti, si traduce in un continuo confronto con la complessità, la quale implica un’incessante attività di analisi, studio, formazione, poiché la materia sociale, in quanto sistema complesso, è indubbiamente più della semplice somma delle sue parti. Proprio per questo si rende necessario un lavoro congiunto tra tutti gli attori  pubblici e privati che hanno la finalità di intervenire fattivamente ed efficacemente sul territorio sociale nazionale, al fine di integrare esperienze, strumenti, metodologie di lavoro e risorse, fino a giungere a proposte complesse, rappresentative e rispondenti, quindi, alla realtà su cui intendono agire. Il progetto ARCHITETTURA DI UNA RETE SOCIALE NAZIONALEintende tessere una trama di solidarietà e collaborazione tra iniziative sia pubbliche che private, utilizzando tutti gli strumenti legislativi di settore e tutte le risorse finanziarie nazionale ed europee, fissando standards qualitativi laddove  non esistono, realizzando così su tutto il territorio nazionale una rete sociale, che attraverso il sostegno e la promozione dell’associazionismo familiare (L.R.Sicilia 31/07/03 n. 10 art. 16) faccia relazionare il Pubblico con il Privato, per costruire, come sancito dalla L. 328/00, interventi sociali e sanitari che siano insieme efficaci ed efficienti nei risultati, operando anche per la valorizzazione dello sport dilettantistico, (come sancito all’art. 90 della L. 289/02, dall’art. 4 del D.L. n.72/02 convertito nella legge n. 128 del 21/05/2004 e dal D.L. approvato dal Consiglio dei Ministri) e della formazione professionale, quale strumento di qualificazione e aggiornamento di figure professionali di cui i servizi sociali necessitano. Il tutto, dunque, finalizzato a proporsi fattivamente nei vari contesti territoriali, anche attraverso la sperimentazione di servizi innovativi atti a rispondere efficacemente alle diverse esigenze, a partire da un’analisi dei bisogni e dei contesti territoriali che risulta aderente alla realtà in forza dello scambio di strumenti, professionalità, esperienze. “ARCHITETTURA DI UNA RETE SOCIALE NAZIONALE” opera con strumenti dell’imprenditoria sociale in coerenza con l’interesse generale della comunità rivolto alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini; incrementa le capacità di rispondere ai bisogni dei territori e di promuovere processi di inclusione sociale, creazione di capitale sociale, distribuzione più equa delle opportunità; si riconosce come parte dinamica del Terzo Settore ed opera attivamente per definirne gli orientamenti etici, strategici ed organizzativi. FINALITÀ DEL PROGETTO

  • il mutuo sostegno e la reciproca valorizzazione tra imprese sociali territoriali;
  • la trasmissione e lo scambio delle esperienze di successo e la circolazione delle eccellenze;
  • l’individuazione dei nuovi bisogni e lo sviluppo di nuovi servizi;
  • il sostegno e la diffusione di iniziative  sociali;
  • il supporto a iniziative di sviluppo a livello territoriale mediante la mobilitazione di risorse umane, economiche e di know how per sostenere le associazioni del territorio che lo richiedono in sinergia con gli associati territorialmente più vicini;
  • l’offerta di servizi ai soggetti che partecipano alla rete;
  • la formazione professionale continua rivolta alle necessità locali, ma anche direzionata ai  membri delle equipe di lavoro della “rete”, con il presupposto comune di tendere alla valorizzazione della ed allo sviluppo delle sue potenzialità, unitamente alla convinzione  che il lavoro debba essere sempre più di qualità , con operatori competenti, addestrati ed istruiti sui modelli e sugli standard europei richiesti.
  • Il potenziamento della funzione educativa e sociale dello sport, in ottemperanza alla dichiarazione sullo sport allegata al Trattato di Amsterdam in cui si "sottolinea l'importanza sociale dello sport e in particolare il suo ruolo di promozione dell'identità e di intermediazione fra gli uomini". La diffusione ed il consolidamento delle associazioni sportive vuole garantire un contributo decisivo all'educazione e alla formazione dei giovani, nonché alla vita democratica e sociale, dal momento che, lo sport è divenuto uno dei fenomeni di massa più importanti all'interno delle nostre società.
Per informazioni: tel/fax 0941.901208 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.